scarica o leggi in linea Amami e credimi pdf ebook

scarica o leggi in linea Amami e credimi pdf ebook




TUTTI I FORMATI



(ENGLISH VERSION)

Amami e credimi

  • Number: 788184397108968
  • Autore:
  • Lingue: Italiana
  • Valutazione: 4.6/5 (Votes: 2571)
  • Brossura: 118 pagine
  • Disponibilità: Disponibile
  • Scarica i formati: PDF, EPUB, KINDLE, FB2, AUDIBLE, MOBI e altri

Descrizione del prodotto

La guerra, i trattati, i convegni, gli incontri segreti, i disegni del politico che fece l'Italia - inconsapevolmente, si dice, almeno all'inizio - non appaiono se non sullo sfondo. Nelle lettere a Bianca Ronzani, ballerina dagli occhi neri e dal profilo greco, ultima donna della sua vita, Camillo Benso, conte di Cavour non scrive nulla dei viaggi a Parigi, di Napoleone III, delle trame, delle strategie, dei rovesci e dei successi di anni cruciali per il Piemonte e la Nazione da far nascere. li carteggio a senso unico (le lettere della Ronzani a lui sono state distrutte) è datato 1856-1861, il tempo in cui Cavour compì l'opera dell'Unificazione, divenne primo Presidente del Consiglio Italiano e infine morì, a 51 anni. Un po' in italiano e un po' in francese, sempre di fretta, Camillo scriveva a Bianca cercando di nascondere l'ansia che gli fece sfiorare il suicidio: davanti a tutto stava l'attesa per «il momento», la sera, «in cui potrò apporre le mie alle tue vermiglie labbra». Leggiamo la malinconia del tempo che passa, la paura della vecchiaia, la preoccupazione che Bianca si diverta senza dimenticarlo, che non le manchino i soldi; si legge l'inciampo continuo del re che chiama, che ha bisogno di lui, cui bisogna stare vicino nei suoi bagni di folla a Genova e a Milano, dove raccogliere le speranze della gente, ma soprattutto misurare per strada, corpo a corpo, il consenso su un uomo e su un progetto. Non c'è l'orgoglio né quasi la consapevolezza del retorico «scrivere la storia» in queste lettere e biglietti privati, ma a un tratto s'incontra il ringraziamento a una donna che ha trovato parole per «rinfrancare la mia mente ed il mio cuore, ed a mantenermi saldo nel proposito di consacrare quello che mi rimane di forza e di vita ai miei concittadini, che apprezzano forse oltre il vero il poco che ho fatto per loro». E così, ancora una volta, nel colpo di reni di un uomo del destino, appare il profilo di una donna. (Prefazione di Lucio Villari)

Livres connexes